lunedì 7 dicembre 2015

Recensione | Il Circo Della Notte - Erin Morgenstern

Ehm...ciao.
Che cosa strana tornare a scrivere qua sopra.
Riproviamo. *Si schiarisce la voce*
HOLA, MYSAMIGOS!
Sì, ero sparita anche io. Sì, sono tornata anche io.
Era esattamente da maggio che non scrivevo un post qui sopra. Ho un po' sfruttato l'assenza di Mel per coprire la mia. I'm a bad person. Ma, sì, questa cosa deve finire. 
Perché ho smesso di scrivere sul blog? La ragione è estremamente facile: per molto molto tempo non ho avuto niente da dire. Si è installata nella mia testa l'idea che il mio contributo alla blogosfera fosse estremamente sacrificabile e quindi, per me, scrivere sul blog ha perso ogni significato. Questo, incastrato in una vita di cui sto francamente perdendo le redini ha avuto come risultato...nulla. Ma ora sono arrivata di nuovo a un bivio: The Bookshelf è di nuovo on air e io potevo lasciarlo completamente alla mia socia o tornare.
Ho deciso di tornare. Perché forse qualcosa da dire ce l'ho ancora. E se c'è ancora qualcuno che vuole leggermi, gli mando un bacino e un grosso abbraccio da parte di Tom Hiddleston. 

Comunque, non sono tornata solo per annoiarvi con le mie filippiche. Sono cambiate tante cose, in questi mesi, ma se c'è una cosa che non ho smesso di fare è saccheggiare selvaggiamente i mercatini di libri. Un giorno, uno dei più fortunati della mia vita, ho trovato lui.


Il Circo della Notte
ERIN MORGENSTERN
 

 Rizzoli ▲ Rilegato 460 pagine ▲ 18.50 € 

TRAMA: « Appare così, senza preavviso. La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente già si assiepa davanti ai cancelli, sotto l'insegna in bianco e nero che dice: "Le Cirque des Rèves. Apre al crepuscolo, chiude all'aurora". È il circo dei sogni, il luogo dove realtà e illusione si fondono e l'umana fantasia dispiega l'infinito ventaglio delle sue possibilità. Un esercito di appassionati lo insegue dovunque per ammirare le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l'albero dei desideri, il giardino di ghiaccio,.. Ma dietro le quinte di questo spettacolo senza precedenti, due misteriosi rivali ingaggiano la loro partita finale, una magica sfida tra due giovani allievi scelti e addestrati all'unico scopo di dimostrare una volta per tutte l'inferiorità dell'avversario. Contro ogni attesa e contro ogni regola, i due giovani si scoprono attratti l'uno dall'altra: l'amore di Marco e Celia è una corrente elettrica che minaccia di travolgere persino il destino, e di distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza. »


Avevo visto/sentito parlare del Circo Della Notte soprattutto su tumblr, dove fioccavano magnifiche foto della bellissima edizione americana. Ho iniziato a vederlo paragonato a The Paper Magician (che la Fanucci ha recentemente pubblicato da noi SENZA AVVERTIRMI HOW DARE THEY) e ho deciso di iniziare a leggere quest'ultimo. Ho amato la trilogia e poi, un bel giorno, ho scovato Il Circo della Notte in una bancarella. Chi lo sta cercando sa che è fuori stampa. Quindi figuriamoci se me lo sarei lasciata scappare.
E così ho iniziato a leggerlo. E sì, The Paper Magician mi era piaciuto, ma Il Circo della Notte mi ha fatta innamorare.

Il protagonista assoluto è Le Cirque de Rêves, un circo che a dire strano è un eufemismo. Apre al tramonto, chiude all'alba. Non viene annunciato, arriva all'improvviso e va via altrettanto inaspettatamente. Al suo interno i colori sono banditi: tutto è bianco e nero. Più che essere il semplice luogo in cui si sviluppano le nostre storie, il Circo rappresenta un vero è proprio personaggio. Si nutre delle vite degli altri protagonisti, pur restando elegantemente sullo sfondo. Viene creato dagli stessi personaggi, ma "sopravvive" a essi. E' vivo e ben presto ci si accorge che è il vero e indiscusso protagonista.

Per il resto, il complesso dei personaggi è ampio, ma la Morgenstern riesce a raccontarci la storia di ognuno dal suo punto di vista, senza creare caos. Forse è ancora una volta merito del Circo, che fa da fulcro per tutte le storie, forse è merito di un ottimo planning. Fatto sta che, intorno a questo miracoloso Circo si intrecciano diverse storie:  Celia e Marco, costretti fin da bambini a combattere in un duello, a colpi di exploit di raffinata magia, senza sapere di essere l'uno l'avversario dell'altro, finiscono per innamorarsi; Puppet e Widget, due gemelli nati nel Circo, magici quanto lui e indissolubilmente legati a lui; Bailey, un ragazzo che resta talmente affascinato dal Circo da seguirlo ovunque; e non è l'unico: i rêveurs sono proprio coloro che inseguono il Circo in giro per il mondo, riconoscibili da una sciarpa rossa. E questi sono solo alcuni.

Ma poi volete sapere dove sta la grande genialata di questo libro? La struttura.
Il libro è diviso in cinque parti. Il nome di ogni capitolo è semplicemente data e luogo in cui si sviluppano gli eventi di quella specifica sequenza, il che è di grande aiuto, quando si seguono diversi filoni narrativi che si intrecciano su vari piani temporali. Fin qui siamo nell'ordine del normale. Ma ci sono dei capitoli, uno all'inizio di ogni parte, più uno che funge da prologo, che presentano il Circo e le sue attrazioni direttamente a noi lettori, cambiando il registro della narrazione alla seconda persona. Insomma, mentre leggiamo la storia dei personaggi che hanno forgiato e che si sono fatti forgiare dal Circo, noi stessi camminiamo tra le tende e tra gli artisti, concludendo la nostra passeggiata in quello che, in pratica, è anche l'epilogo della narrazione principale, così che i due filoni confluiscano in uno.
Quando mi sono resa conto di questa cosa, avrei voluto solo stringere la mano alla scrittrice.

Ho veramente poco da dire sullo stile della Morgenstern, ma non perché non ci sia materiale su cui discutere. Il punto è che ho amato così tanto questo libro che mi sembra di starvi propinando un'ode infinita. Alla fine, la metafora migliore per spiegarvi lo stile della scrittrice è il Circo stesso: così come i colori del Circo sono ridotti al bianco e al nero, lo stile della Morgenstern è, in sè, semplice ed elegante; eppure, è intriso di una magia sottile e delicata che non si riesce ad afferrare. Non è una prosa di una bellezza esplicita, ma c'è qualcosa, dietro queste parole, che le rende attraenti in modo pacato.

Tirando le somme, ho solo una cosa da dirvi, la stessa che ho detto a tutti quelli a cui ho consigliato il Circo della Notte: leggete questo libro. E se non dovesse piacervi, vi prego, mentitemi. Io l'ho amato sotto ogni aspetto. Se dovessi andare a cercare il pelo nell'uovo, direi che forse non sono riuscita ad apprezzare fino in fondo la storia d'amore tra Celia e Marco, ma tutto il resto è così  magnifico che non posso nemmeno dire che sia un elemento di disturbo.
Questo libro è magico. Questo libro è scritto da qualcuno che sa come si usano le parole per creare magia. Questo libro va letto.
...anyway, yes. Sarò ancora qui a rompervi le scatole con tanto affetto. LIVE LONG AND PROSPER.



24 commenti:

  1. Bentornata! Anch'io lo sto cercando (disperatamente), ma non l'ho ancora trovato. Mi sembra troppo interessante, non vedo l'ora di leggerlo. (Succederà prima o poi) XD Con la tua recensione me lo hai fatto desiderare ancora di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! *_* Grazie!
      E' veramente introvabile questo libro. Ma ne vale dannatamente la pena. Ti auguro di trovarlo *_*

      Elimina
  2. Bentornata :D
    Ho letto molte recensioni di questo libro, ma non ho mai capito esattamente di che cosa parlasse. Con la tua recensione... continuo a non capire bene di che cosa parli, ma di certo mi hai fatto capire la magia che trasmette *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kate! *3* grazie!
      Spiegare di cosa parli questo libro è complicato in effetti XD Se ti dico che parla di questo circo che apre solo di notte, è riduttivo. Se mi metto a spiegare le storie dei vari personaggi, mi ingarbuglio e basta. Però è bello. Perciò, va letto *3*

      Elimina
  3. Bentornata!!! Ho letto questo meraviglioso libro ed anch'io come te me ne sono innamorata nonostante non legga praticamente Fantasy. Anche io l'ho scovato per caso tempo fa in un cestone di libri abbandonati in svendita al centro commerciale e mai incontro fu più fortunato!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie *_*
      A volte nei mercatini ci finiscono questi libri bellissimi che, davvero, che diamine ci fanno?
      Well, meglio per noi *_*

      Elimina
  4. Bentornata Darlin'!! :-****
    Questo libro non l'ho ancora letto ma sono arcisicura che incanterà anche me!!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank youuuu *______*
      TIPREGOLEGGILO
      Da un lato ho paura di venire a sapere che a qualcuno non è piaciuto, però continuo a consigliarlo perché asfdsatgargt tutti lo dovete leggere *_*

      Elimina
  5. Bentornata Mys! :D Waaaaaaa! Anche io sto cercando questo libro selvaggiamente! Ero già intrigata dalla trama ma concordo con chi ha detto che con la tua recensione si é riusciti a capirci qualcosa, soprattutto il fatto che hai trasmesso la magia in essa! *^* Non vedo l'ora di averlo tra le mie manine *3*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi! Grazie! *0*
      Sono contenta di essere riuscita a rendere almeno un decimo della magia di questo libro perché davvero *3* i'm in love. Ti auguro di trovarlo!

      Elimina
  6. Forse gli darò una chance, forse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi raccomando, Gee, per te vale lo stesso: se dovessi leggerlo e non dovesse piacerti, non dirmelo che ci resto malissimo.
      Quasi come se mi dicessi che un mio ipotetico figlio fosse brutto, mettila così XD

      Elimina
  7. Questo libro mi ispira molto, ma non trovo il cartaceo da nessuna parte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' piuttosto introvabile, in effetti. Speriamo che lo ristampino. Tempo fa la Summit aveva comprato i diritti per il film. Nel caso lo facessero, ristamperebbero anche il libro e sdfndksfsdag *________*

      Elimina
  8. Mi spiace fare la voce fuori dal coro ma io questo libro non sono riuscita a farmelo piacere. L'ho letto tempo fa e mi rendo conto che non ricordo nulla XD
    L'idea iniziale mi piaceva, mi aveva incuriosita e spinta all'acquisto ma durante la lettura la magia per me non è scattata neanche un po'.
    L'ho finito e regalato praticamente subito =(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, no.
      Oh, no, sapevo che sarebbe successo, un giorno ç_ç PERCHE' NON MI HAI MENTITO?
      Scherzo, ovviamente XD E' impossibile che qualcosa piaccia a tutti, è il bello della varietà del mondo. E' anche un libro particolare ;3

      Elimina
  9. Ahaha va be' alla parte e se non dovesse piacervi, vi prego, mentitemi hai vinto tutto :'D
    Allora... io sto sentendo parlare di questo libro d-i-v-i-n-a-m-e-n-t-e e ce l'ho che mi aspetta sugli scaffali da tempo immemore... ormai voi adoratrici mi avete convinto v.v penso lo leggerò prossimamente... però se non mi piacerà... io vi troverò e ... boh (?) XD vi troverò v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Denise! *_*
      Leggilo *_* se non dovesse piacerti, puoi dirmi la verità. Così ti farò una super mega lunghissima ode e tu mi mentirai per non sentirmi più blaterare XD

      Elimina
    2. Ahahahah no dai, non potrà non piacermi... o almeno me lo auguro D:

      Elimina
  10. Perchè nei mercatini di libri della mia città non ci sono questi libri?? Ne ho sentito parlare benissimo anche altre volte e sì, prima o poi lo troverò in qualche libreria, lo leggerò e già so che mi piacerà. :D
    Comunque bentornata!! Ho sentito la vostra mancanza ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elsa! *_*
      Btw, nemmeno qui è facile trovare libri così sui mercatini. E' che io ci passo le ore, prima o poi qualcosa di decente la becco XD
      Ti auguro di trovarlo *sparge amore e fiorellini in giro*

      Elimina
  11. Il circo della notte è nella mia wishlist e lo desidero ardentemente! La tua recensione non ha fatto altro che convincermi ulteriormente. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere *_________*
      Sarà il caso di iniziare una petizione per avere una ristampa di questo libro.

      Elimina
  12. Ma che splendida recensione! Concordo in pieno sul mentire se non dovesse piacere. L'ho amato anche io troppo, è una vera magia questo libro e l'ho hai reso bene nella tua recensione

    RispondiElimina