mercoledì 29 ottobre 2014

The Hallowolverine | Non Aprite Quella Porta: Let it List

Let it List è una rubrica a cadenza casuale, con la quale vi presenteremo delle liste ad argomento librofilo. Segni particolari: un mucchio di ironia e sarcasmo
Buongiorno bellissimi e benvenuti alla terza tappa di THE HALLOWOLVERINE! (QUI maggiori informazioni al riguardo).
Oggi, per il ciclo Non Aprite Quella Porta, vi proponiamo una lista ad ampio raggio. È stato davvero difficile limitarci a proporvi solo cinque punti, perché l'argomento che abbiamo scelto meriterebbe fiumi di inchiostro.
La lista di oggi riguarda...

È la sera di Halloween. Per una serie di ragioni che variano dall'influenza cronica all'apatia violenta, tu sei in casa. Da solo. Il che significa una sola cosa: è arrivato il momento di darsi all'horror. Poco importa che sia un film o un romanzo, stasera hai voglia di morire di paura e niente potrà impedirtelo. Così vai in cucina e metti su una bella tazza di tè. Prepari anche i pop corn, perché non sia mai ti venga voglia. Soddisfatto e con le braccia piene, ti spalmi sul divano e apri quel libro che, te lo hanno assicurato, ti farà avere incubi per mesi. Lo inizi a leggere. Fai la conoscenza con l'eroe di turno. Ti appassioni. E poi... l'eroe fa qualcosa di incredibilmente stupido. Lo chiudi, sdegnato, e metti su il dvd della tua collezione horror. Posi il tè e imbracci la ciotola dei pop corn. La storia ti prende. Siamo al punto focale e... anche qui, l'eroe fa qualcosa di così idiota da farti venire voglia di entrare nella storia e strozzarlo con le tue mani. Ed è così che passi la serata di Halloween a lanciare libri dalla finestra e a strillare un'ossessa contro la televisione. Perché va bene essere ingenui, ma l'idiozia non è proprio tollerata.

Ovvero...
5 consigli utili che vorresti dare ai protagonisti degli horror, così idioti da farti venir voglia di tifare per i cattivi.

Disclaimer: stavolta ci affidiamo anche alla cultura cinematografica, non solo a quella letteraria.


1. Per amor del Signore, non aprire quella dannatissima porta!
ovvero
se l'hanno chiusa, ci sarà anche un motivo.


Gnocca sospirò, felice. Era la serata più bella della sua vita: divano, insalatina salutare e film romantico in compagnia di Edmundo. Proprio nella scena madre del film (Giacomo che insegna a Rosalia come sputare come un vero scaricatore di porto), un rumore inquietante si diffuse nell'aria. Gnocca si voltò di scatto verso Edmundo, gli occhi da rana pescatrice spalancati in un'espressione di puro terrore. "Oddio Edmundo. Cos'è stato, Edmundo? Moriremo, Edmundo". Edmundo le rivolse un sorriso tranquillizzante. "Stai calma, baby" sussurrò, flettendo il bicipite. "Sembra provenire dallo sgabuzzino delle scope. Vado a vedere". Gnocca lo trattenne per un braccio. "Non farlo! Sembra che qualcuno stia brandendo un'ascia! Chiamiamo la polizia!". "Io non chiamo la polizia. Io spacco l'ascia e me la mangio". Edmundo si alzò e si diresse, spavaldo, verso lo sgabuzzino. Tese una mano sulla maniglia, proprio mentre Gnocca urlava: "No! Non aprire quella porta!". Ma lui non le diede ascolto.
E morì tranciato da un'affettatrice. E se l'era pure meritato.

In ogni horror che si rispetti, c'è sempre il geniaccio di turno che vuole identificare i rumori sospetti. Che vuole fare lo sborone davanti alla morosa. Che, quando sente il suono di un'ascia che viene affilata all'interno di uno sgabuzzino in cui non è previsto ci sia un affilatoio, si sistema il capello fonato ed esordisce con un "Andiamo a vedere chi è che fa tanto rumore?".
Ora, dimmi tu chi può essere ad affilare un'ascia a casa tua se abiti da solo, non possiedi un'ascia e di certo non sei intento ad affilarla.
Altro che aprire quella porta: io ci costruirei una barricata e darei fuoco alla casa.



2. Evocazioni e tavolette ouija non sono mai una buona idea
ovvero
magari allo spirito non piaceva l'idea di partecipare al tuo pigiama party.


"Gnocca, questo pigiama party è noioso".
"Hai ragione, Cerbera. Ci serve qualcosa per movimentare la serata".
"Potremmo giocare a Cluedo".
"Nah".
"Guardare un porno?".
"Eack, che schifo!".
"Intrecciarci i capelli?".
"No. Ci sono! Perché non prendiamo quel libro dall'aria inquietante ed evochiamo il demone più brutto e cattivo che riusciamo a trovare?".
"Ommioddio sì! Potremmo mettergli lo smalto!".

Vorrei davvero sapere in che universo vivono le persone che decidono di divertirsi e così, for the lolz, si mettono in contatto con gli spiriti. E mica scelgono lo spirito della loro bisnonna, felicemente morta di vecchiaia nel suo letto, circondata dall'amore dei suoi cari. OVVIAMENTE NO. Scelgono lo spirito del diciottenne ammazzato nel bel mezzo di una crisi ormonale, che non solo è già nervoso per i fatti suoi, ma viene pure costretto a partecipare a pigiama party con ragazzine idiote.
E poi vi chiedete perché decida di far fuori tutti. Potete biasimarlo? Io avrei ucciso per molto meno.
Il King of Hell vuole partecipare al tuo pigiama party. Evocalo.


3. Casa infestata? Andiamo!
ovvero
non credi ci sia un motivo per cui in quel posto si conta il più alto numero di morti violente nella contea?

"Josè, Gnocca non ti ama perché sei uno sfigatello che ha paura anche della sua ombra".
"No, Edmundo, credo che Gnocca non mi ami perché io non luccico e lei ha un fetish per i glitter".
"No, è perché sei un cagasotto".
"Sono piuttosto sicuro che-".
"Ecco cosa faremo! Intrufoliamoci in quella casa infestata. Quella in cui, proprio la settimana scorsa, sono stati fatti a pezzi due ragazzi esattamente come noi!".
"Non credo che sia una buo-".
"Sbrigati, però, che alle dieci devo vedermi con Gnocca per andare a pomiciare al cimitero".

Dieci punti per la scelta delle locations. Perché, caro il mio Personaggio dell'Horror, se un posto è definito inquietante, credo proprio che ci sia un motivo.
Il fatto che tu ti infili nella casa infestata, o nella fabbrica abbandonata, o nel cimitero dei caduti ed inizi a chiamare a gran voce il fantasma di turno, ti fa meritare automaticamente la fine che farai.
SPOILER: sarà cruenta e sanguinolenta.



4. Ho individuato il Bad Guy. 
Sarà meglio seguirlo in quel vicolo buio
ovvero
perché dovrei rischiare di sopravvivere, quando posso andare incontro a morte certa?
Edmundo ne era certo: Mephistopheles Snatch era il cattivo responsabile della morte di tutti quei ragazzi della sua età. Lo seguì per le vie del centro e lo vide infilarsi in un vicoletto buio, che conduceva molto probabilmente ad un mattatoio abbandonato. Armato solo della sua bella presenza e dei suoi immancabili glitter, Edmundo imboccò il vicoletto, seguendo il fetentone.
Tanto, cosa sarebbe potuto capitare di male?
SPOILER: la tua morte prematura.

Questo è il punto in cui io inizio ad urlare più insulti contro il Personaggio. Nel nome della sanità mentale dei popoli tutti, perché? Perché segui il cattivo senza neanche un'arma? Perché non ti organizzi un secondo? Perché non chiami i Winchester o gli Argent? Perché sei un inetto? PERCHÉ STO LEGGENDO QUESTA ROBAAAA?!

Bonus: perché segui il vampiro di turno in un bosco in cui non c'è neanche anima viva? Se il vampiro fosse stato tale e non pregno unicamente di glitter, tu saresti morta. Con merito.



5. In questa casa è morto qualcuno. Mi ci trasferirò con moglie, figli e cincillà da compagnia
ovvero
se tua figlia finisce per sgozzarti, poi non dire che non te lo avevo detto.

"Edmundo, in questa casa succedono cose inquietanti".
"Mannò, Gnocca. Ti stai solo lasciando influenzare dalle tre impiccagioni, quattro annegamenti, sette crani fracassati e diciannove arti tranciati che hanno abitato queste amorevoli mura prima di noi".
"No, Edmundo, sono seria. Figlia Piccola sta iniziando a fare bamboline woodoo strane. Una di quelle brilla alla luce".
"La bambina è fantasiosa".
"Ha appena staccato la testa della bambola".
"Sarà un caso".
"Il lampadario è crollato in testa al cincillà".
"Lo avranno avvitato male".
"Figlia Piccola sta facendo mangiare la bambola al cadavere del cincillà".
"Che fanciulla premurosa".

In questo caso, il Protagonista continuerà a negare l'evidenza fino a che il fantasma della situazione non lo farà fuori, utilizzando una delle sue inquietantissime figlie. Anche lì, tu sarai dal secondo minuto di lettura\visione e strillare consigli che variano dal "Cambia casa, idiota" al "Per lo meno metti il sale alle finestre!".
Caramell nelle vesti de Il Personaggio Idiota


Che nervoso, questo Let it List.
Mi sa che quest'anno passo: niente roba horror. O meglio, mi darà a Stephen King, che almeno vado sul sicuro e mi risparmio i tic nervosi.
Maaa voi? Quali sono le cinque cose che strillate ai Personaggi Idioti degli Horror? Diteci tutto!
E voi, partecipanti di THE HALLOWOLVERINE... dateci dentro e cercate le immagini! Vi ricordo che potete sceglierne solo una, quindi pensateci bene. Come al solito, dovete inviare l'immagine via email a thebookshelff@gmail.com, scrivendo come oggetto il nome della tappa e specificando il nome che esce quando commentate sul blog!
Buon divertimento!
M&M

30 commenti:

  1. Non so se mi fa più ridere Edmundo o il pigiama party con la tavola ouijaXD
    Ma sono pienamente d'accordo con tutti i punti, molti film horror oramai non li guardo perchè o sono noiosi o sono fotocopie di altri che ho già visto. Quasi stessa cosa per i libri.

    RispondiElimina
  2. Voi mi fate morire. Insieme a Gnocca, Josè e Edmundo XD

    RispondiElimina
  3. Edmundo aka Cornelius Caramell mi ha fatto morire dal ridere!!

    RispondiElimina
  4. Credo che questa sia la mia rubrica preferita. Le risate che mi fate fare sono incredibili XD

    RispondiElimina
  5. Le vostre "Let it list" mi fanno sempre rotolare a terra dal ridere xD
    Piuttosto... è cosa voluta che due lettere con colori diversi dal resto del testo non abbiano link? o.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colpa mia! L'editor di blogger non collaborava e io non me ne sono accorta ><

      Elimina
  6. Ma da dove vi vengono certe cose, ahhahaha!!!!! XD XD

    RispondiElimina
  7. Il titolo Let it list è un richiamo irresistibile. Non importa quale sia il protagonista del giorno. Però tutti questi protagonisti sciocchini mi hanno fatto morire AHAH giuro. Io ho paura a guardare gli horror ma so sempre cosa succederà. Però ho paura. E non capisco i personaggi. E so anche che sennò non ne uscirebbe uno spaventoso horror. E però checacchiolicchio un po' di sanità mentale ci vuole per immedesimarsi nei protagonisti invece che dargli dell'idiota! xD

    RispondiElimina
  8. Ahahahah siete troppo simpatiche!!! xD

    RispondiElimina
  9. Lol diffuso e inarrestabile. XD
    Per la cronaca, anche Stephen King in quanto a clichés non scherza, ma almeno lui è IL RE dell'horror

    RispondiElimina
  10. Mi diverto un mondo a leggere le vostre Let it list!!! Questa poi non ne parliamo ^_^ quando vedo i protagonisti di certi film/libri che si comportano in modo stupido penso sempre che al peggio non c'è rimedio. Ma mi chiedo io come diavolo fai ad andare incontro a morte certa il 99,9% delle volte, devi proprio essere uno sveglione. Non seguo tantissimi film horror perchè poi non dormo ma ci sono cose che non cambiano mai!!!

    RispondiElimina
  11. Ahahaha penso che Gnocca ed Edmundo diventeranno la coppia che più shippo in assoluto!

    RispondiElimina
  12. Questa Let it list è meravigliosa e io AMO Gnocca e Edmundo Culo xD

    Chissà come mai nei libri/film horror schiattano tutti i protagonisti, CHISSA! Sarà perché sono tutti minchioni? E ditelo che volete morire!
    Io neanche con Dean Winchester a fianco oserei fare una sola delle cose in elenco! Ok, no, con Dean a fianco sì, tanto ci penserebbe lui a salvarmi <3 e io avrei la scusa per zompargli addosso xD

    ps Il punto tre mi ricorda "Anna vestita di sangue". Poi dici che fa male lei a sbudellare i bimbiminkia invadenti? Ma anche no, go Anna, go!

    RispondiElimina
  13. xD d'accordo con ogni singolo punto! In particolare con il primo u_u
    Un'altra cosa che odio nei film horror di quelli ambientati nelle case, con spiriti o pazzi armati di ascia di turno, è la seguente: la gente che non accende la luce O_O Voglio dire, sei in casa da solo, hai paura, girovaghi nelle stanze deserte perché senti rumori inquietanti... e non accendi nemmeno una lampadina?! Ma in quale mondo parallelo è girato questo film? Che non ci sono interruttori?
    Altra cosa detestabile: il pazzo omicida che ha terrorizzato e torturato la tua famiglia è finalmente in fin di vita, alla tua mercé, e gli punti contro un arma! Che cosa fa il protagonista in questi casi? Be' una cosa è certa, non gli spara mai... -.-''

    RispondiElimina
  14. Sono giunta alla conclusione che le storie dell'orrore sono ambientate in universi narrativi dove le storie dell'orrore non esistono. Esclusi Quella casa nel bosco e Zombieland.
    Se non l'avete visto, credo apprezzerete questo: https://www.youtube.com/watch?v=olEbwhWDYwM

    RispondiElimina
  15. Appunto, perché non chiami i Winchester o gli Argent? Perché? Perché? Parliamone u.u
    Sai bene che io solitamente non guardo horror o thriller, quiiindi non so cosa farò quella sera. Giu intanto sta progettando qualche trucco carino per qualche foto XD La tavola ouija mi ricorda qualcosa, you know?

    RispondiElimina
  16. Ommioddio è troppo vero! Nonostante tutto continuo a tapparmi gli occhi e ad aspettarmi il peggio. Come quando il protagonista fa due passi e c'è la musichetta inquietante. Cavolo, quando parte così la musica girati e scappa, non continuare a camminare!!! no???? Oppure la gnoccona di turno che muore sempre per prima, un classico! ps: ragazze, con l'ultima tra un pò ci rimanevo secca.......

    RispondiElimina
  17. Sinceramente... Me la faccio addosso ogni volta che vedo o leggo un horror! >.< però prima che esca l'assassino o il fantasma di turno urlo contro la tv! Ahahah

    RispondiElimina
  18. Ahaha quanta verità!!! Passo la maggior parte della visione degli horror a ingiurare i protagonisti idioti che non scappano finché sono in tempo, ma anzi, quando finalmente hanno sotto tiro il cattivo non trovano di meglio da fare che...parlare!! E quello ha il tempo di fuggire! Argh!

    RispondiElimina
  19. Che bella questa iniziativa, avete proprio una bella fantasia .
    :)
    L'Horror mi piace un sacco, a volte faccio sogni terrificanti ah-ah-ha
    Mi sono aggiunta tra i Follower's.
    Ciao, Flavia -

    RispondiElimina
  20. Ahahaah adoro le vostre Let it list, ma lo sapete già, no? :P

    RispondiElimina
  21. AHAHAH oddio Gnocca ed Edmundo mi hanno fatto morire dalle risate! Guardate, tutto quello che avete detto è uguale a quello che penso io! Infatti gli horror non mi piacciono molto proprio per questo! Praticamente i protagonisti hanno tutti istinti suicidi! Molto meglio i film di King! Però di film suoi non è ho visti molti ma amo i suoi libri quindi uno di questi giorni li vedrò u.u
    Purtroppo domani farò una serata horror con le amiche e non posso scampare :c

    RispondiElimina
  22. Ahahahahah Edmundo e Gnocca sono una garanzia xD quanto li adoro! xD
    Comunque concordo in pieno con voi xD

    RispondiElimina
  23. Oddio sono morta dalle risate! Edmundo e Gnocca fanno un baffo ai Winchester XD
    La gif del "ghosty, ghosty, ghosty" la cercavo da una vita! Grazie XD

    RispondiElimina
  24. Sappiate che ormai sono una fan delle "avventure" di Edmundo e Gnocca xD

    RispondiElimina
  25. AHAHAHAH Che post divertente!!! Comunque, ti ho inviato la mail ^-^

    RispondiElimina
  26. Ahahah..."Giacomo che insegna a Rosalia come sputare come un vero scaricatore di porto": la scena più in utile nella storia del cinema. Ora mando la mail!

    RispondiElimina
  27. Questa credo sia la mia rubrica preferita di tutta la blogosfera.
    Siete geniali!

    RispondiElimina
  28. a volte i protagonisti sono così cretini da far venire voglia di prenderli a pugni! sopratutto pr la tavoletta degli spiriti!!!

    RispondiElimina
  29. AHAHAHAHAHAH oppure quando i protagonisti si trovano in un posto tenebroso e, dopo aver sentito un rumore, chiedono "C'è nessuno?" "Oh sì, ci sono io e sto venendo a sgozzarti." =_="

    RispondiElimina