lunedì 24 marzo 2014

Recensione | Il sigillo di Aniox: Ritorno alle Origini - Chiara De Martin

Buon inizio settimana a tutti, bellissimi!
Sto finendo l'impaginazione di questo post in fretta e furia: ho mezz'ora di tempo per liberarmi del pigiama, asciugarmi i capelli, rendermi presentabile e scappare a lavorare.
Perché diavolo non riesco a fare le cose con un po' di anticipo? ç_ç
Anyway, oggi vi propongo la recensione di un romanzo di un'autrice emergente davvero promettente! Mi è piaciuto un bel po' e, indovinate? Non vedo l'ora di leggere il seguito!


Il Sigillo di Aniox
Ritorno alle origini

CHIARA DE MARTIN 


 Piazza Editore ▲ Brossura ▲ 15 € 

TRAMA: « La vita di Rut viene sconvolta la notte del suo quattordicesimo compleanno, quando, durante la sua festa, degli sconosciuti fanno irruzione in casa sua con l'intento di catturarla. Da quel momento, la sua vita non potrà più essere la stessa. Accompagnata da Jack, suo amico e protettore, e dalle Sorelle della Luna, Rut ritornerà ad Aniox, uno dei Ventiquattro Regni, tra le braccia dei suoi genitori naturali. Fin da subito, però, l'ombra di una guerra contro il Destinato, giovane mago intenzionato a conquistare il suo Regno, oscurerà la felicità delle sue giornate, assieme alle parole di amore e morte di un'indovina e alla misteriosa attrazione che Rut sente verso le montagne che occupano il suo orizzonte, legate ad un'antica leggenda di paura e magia. E mentre il Destinato e il suo generale Philibert si faranno sempre più vicini, portando con loro la minaccia di uno scontro armato, una figura mascherata, chiamata La Lince, lotta per mantenere la pace e Rut deve fare i conti anche con i battiti sempre più forti del suo cuore.  »


Quando l'autrice mi ha proposto di leggere il suo romanzo, ho accettato con estremo piacere. La trama aveva un non so che di particolare e mi ha subito colpita.
Purtroppo, però, durante la lettura ho avuto un mucchio di difficoltà a causa del file PDF ç_ç
Ho provato a convertirlo e a passarlo sul Kindle, incurante dell'impaginazione orripilante, ma si è completamente sfasato: la prima pagina era composta alternando un rigo della prima pagina effettiva e un rigo della seconda.
Un macello.
Leggerlo sul computer neanche a parlarne, non riesco proprio. Così, con Acrobat Reader sul cellulare, sono andata avanti a piccole dosi, visto che anche lì mi dava problemi.
Ed è stato un peccato, perché dalla metà in poi davvero non avevo proprio il coraggio di interrompere la lettura!

Ritorno alle Origini è il primo capitolo della trilogia del Sigillo di Aniox. È un fantasy di stampo piuttosto classico, con una trama abbastanza semplice: lei vive nel nostro mondo, scopre di essere la principessa ereditaria di un mondo parallelo, incontra delle difficoltà e deve sconfiggere il cattivo.
Nonostante questa premessa in pieno rispetto delle leggi di Propp, alcuni degli sviluppi della storia mi hanno presa letteralmente alla sprovvista.
Per una prima metà del romanzo, è come se si sapesse già dove l'autrice vuole andare a parare. Poi, improvvisamente, le cose cambiano ed inizia un susseguirsi di avvenimenti incredibili.

I personaggi sono buoni e, in generale, ben caratterizzati. Hanno quasi tutti una buona in introspezione ma, qualche volta, alcune delle loro reazioni mi hanno lasciata un po' perplessa.
Per farvi un esempio, Rut prende piuttosto bene il fatto di aver vissuto per quattordici anni con dei genitori adottivi e il doverli abbandonare non sembra pesarle più di tanto.
Questa, però, è un'impressione puramente soggettiva :3 magari sono solo io ad averla vista in questo modo.

Per quanto riguarda lo stile, va considerata la giovane età dell'autrice, che si riflette nel suo modo di scrivere.
Nonostante sia molto scorrevole, il romanzo presenta qualche piccola pecca qua e là: abbiamo un uso\abuso di attributi utilizzati come sinonimo dei nomi dei personaggi, qualche dialogo un po' forzato e quale situazione un po' troppo semplificata ma, insomma, non è niente che non possa passare in secondo piano una volta che ci si è fatti conquistare dalla storia!

Nel complesso, Il Sigillo di Aniox è un buon libro, un ottimo primo capitolo della trilogia, senza parti inutili e buchi narrativi. Non è un romanzo perfetto, ma sa conquistare il lettore e si fa leggere rapidamente nonostante il numero di pagine.
Mi è piaciuto un bel po' e non vedo l'ora di sapere come procederà la storia di Rut (e Jack! E Jack!)


Il seguito, Il Destinato, è già disponibile ed ha una copertina che mi piace da morire! *-*


Per il momento è tutto! Scappo ad asciugarmi i capelli.
Un bacio!




5 commenti:

  1. Oh, il buon vecchio Propp! Sai cosa mi ha incuriosito parecchio conoscendoti? Il tuo "E Jack, e Jack!" u_u ok, la smetto!

    RispondiElimina
  2. "(e Jack! E Jack!)", approvo! Ho quasi terminato il secondo volume della trilogia e.. devi leggerlo! *_*

    RispondiElimina