giovedì 8 agosto 2013

TAG: I 5 libri della mia infanzia

Qualche giorno fa stavo girovagando allegramente per la blogsfera (sì, stalkero spesso i vostri blog e profili. Temetemi), quando sono finita sul blog di Jane.
Spulciando un po' tra i post, ho trovato questo tag meraviglioso che proprio non potevo farmi scappare.
Perciò, mettetevi comodi e godetevi i 5 libri della mia infanzia.

1. Harry Potter e la Pietra Filosofale


Chiunque abbia dato anche solo un'occhiata veloce a questo blog, si sarà reso conto che qui regna un altissimo tasso di Pottermania. Sia io che Mys siamo delle Potterhead sfegatate, e La Pietra Filosofale è stato il primo libro "vero" che io abbia mai letto. Avrò avuto sei o sette anni quando sono stata catapultata ad Hogwarts, e ancora non ho intenzione di tornare indietro!
Random Fact: mia madre mi comprò per primo La camera dei segreti. Ricordo che tornò a casa con questo pacchetto in mano e, nel darmelo, mi disse: "Questo libro avrà di sicuro successo" (Mamma Cooman, la chiamavano). Io iniziai a leggerlo e le feci notare che ci mancava qualche pezzo (mamma smette di essere Cooman e diventa La-donna-che-non-si-è-accorta-di-aver-comprato-il-secondo-volume-di-una-saga). Dopo un paio di giorni mia zia mi regalò La pietra filosofale e... il resto è storia :3 Ti voglio bene, Harry. Grazie per essere cresciuto insieme a me.


2. I Primi Classici per i più piccoli
Aaaw, questi li adoravo! Rappresentano il mio primissimo approccio ai classici della letteratura. I testi, ovviamente, sono semplificati al massimo, ma la storia è sempre quella e i personaggi sono tutti coniglietti, gattini, cagnolini...
Insomma, decisamente adorabili! Io avevo Robin Hood, Piccole Donne, I Tre Moschettieri, Il Giro del Mondo in 80 giorni, L'Isola del Tesoro. Da quel che ho capito, attualmente sono fuori catalogo (infatti ho faticato a trovare le immagini delle cover. Che peccato!) .


3. Valentina di Angelo Petrosino
Diciamo che divoravo un po' tutti i libri del Battello a Vapore, ma la serie di Valentina era una delle mie preferite in assoluto. Mi riconoscevo in lei, nei suoi modi di fare, nella sua lingua lunga... Credo di aver comprato i primi dieci libri pubblicati, poi sono diventata più grande e mi sono dedicata ad altro. 
Quello che più mi piaceva è In Viaggio con Valentina: c'è tutta la descrizione della Cornovaglia, delle usanze inglesi e si parla di scambi di lettere con ragazzi stranieri.
Non vi sorprenderà sapere che, dopo questo, iniziai a tormentare la mia maestra di inglese affinché mi trovasse un'amica di penna in Inghilterra.
Ovviamente non lo ha fatto.


4. Il club delle baby sitter di Ann M. Martin
Anche per questi, ho attraversato un vero e proprio periodo di fissazione (con conseguente creazione di un mio personale club di baby sitter - di cui Mys dovrebbe ricordarsi -, con tanto di volantini e pubblicità varia). Il primo in assoluto che ho letto è stato Troppi ragazzi per Mary Anne, che mi fu prestato da una compagna di classe. Poi iniziai a comprarli e a chiederli in regalo per il compleanno, onomastico e feste varie. Ne ho un bel po', tutti inscatolati e sistemati in soffitta. Purtroppo la mia libreria non ha abbastanza spazio per tenerli tutti a portata di mano!


5. Le Ragazzine
Anche di questi ne avevo un bel mucchio! Il primo che ho letto è Ehi! Vi siete accorti che ci sono anch'io? e ricordo che ridevo tantissimo mentre lo leggevo (ero una bimba un po' schizzata, non si ci può fare niente!). Quello che, però, mi ha completamente ed irrimediabilmente deviata, è stato Sono disperata e nessuno se ne cura. Georgia Nicolson mi ha cambiato la vita. Ancora adesso mi ritrovo ad usare esclamazioni ed espressioni che ho inconsciamente rubato a questo libro!


Uff, è stata una vera e propria faticaccia! Avrei voluto inserire miliardi di altri libri, ma sono stata brava e mi sono attenuta alle regole. Merito un cioccolatino.
Ovviamente, siete taggati tutti! Quali sono i libri con cui siete cresciuti? Se avete intenzione di fare anche voi il tag, lasciatemi un commento con il link al vostro blog o, direttamente, con le risposte.
Sono davvero curiosa di vedere che titoli inserirete! :3

10 commenti:

  1. Carinissimo! L'ho fatto anch'io! :D
    http://ilsensodeisegreti.blogspot.it/2013/08/tag-i-5-libri-della-mia-infanzia.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passo subito a vedere le tue risposte! *w*

      Elimina
  2. Be', Harry è Harry *-* noi che siamo cresciute con lui dobbiamo sentirci veramente fortunate...solamente per questo motivo la nostra infanzia è stata già molto più magica e bella ^-^
    Le ragazzine!!!! Aaaaaaaaaaaaaah!!! Anche io ne leggevo tantissimi di questa collana e mi piacciono ancora un sacco...che bei ricordi *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! A volte mi fermo a pensare a tutte le persone che sono cresciute senza Harry e mi sento triste per loro u__u

      Elimina
  3. Harry *-----* la mia infanzia, la mia adolescenza e probabilmente anche la mia età adulta!
    Valentina la adoravo anche io, e anche io ho amato il libro del viaggio in Cornovaglia!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, concordo assolutamente!
      Hai presente quando Tom Riddle, ne "La Camera dei Segreti", dice "Lord Voldemort è il mio passato, presente e futuro"?
      Ecco, quella sono io che parlo di Harry Potter :3

      ...mi sta venendo voglia di rileggere "In viaggio con Valentinaa"... *_*

      Elimina
  4. Harry Potter era, è e sarà parte di tutti noi che siamo cresciuti insieme a lui e al trio; probabilmente ogni generazione dovrebbe avere il "proprio Harry Potter" per capire cosa vuol dire creare un legame del genere con un personaggio letterario, una sintonia come quella che i Potterheads hanno con questa saga e i suoi protagonisti.

    Le Ragazzine... ne ho uno scaffale pieno, una collezione iniziata con "Per favore, non vestirti da idraulico!". Georgia Nicolson è una delle protagoniste che mi piacevano di più! Ancora oggi, mi ritrovo a sfogliare qualche pagina di questi adorabili libri :)

    Il primo libro che abbia mai letto faceva parte della collana Junior della Mondadori, si chiamava "Polissena del porcello", un libro che consiglierei a chiunque, grandi e piccoli, perchè è una storia davvero carinissima! ^^ Ed è anche un po' merito di questo libro se ho cominciato a leggere come una matta e non mi sono più fermata! :D

    RispondiElimina
  5. Oooh, non conosco Polissena del porcello, nonostante abbia letto qualcosina di Bianca Pitzorno! *_*
    Di Georgia io, purtroppo, ho letto solo quello, ma so che ci sono altri libri che parlando di lei!
    Magari non è troppo tardi per procurarmeli... :P

    RispondiElimina
  6. Ciao Melll!! Che bel tag! Lo faccio immediatamente così lo posto domani!!
    Ma dai, non mi dire! Anche io ho letto In viaggio con Valentina, ricordo che mi era piaciuto tantissimo! Chissà, forse proprio da quel libro ha comonciato a farsi strada il mio amore per l'Inghilterra!!
    E beh, Harry è Harry!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, mi sa proprio che è da quello che è scaturito tutto questo amore per l'Inghilterra!
      Aaaaw, mi è venuta voglia di rileggerlo!

      Elimina