lunedì 29 settembre 2014

10 delle librerie più belle del mondo


Buon inizio settimana a tutti, lettori!
Oggi vi propongo un post un po' particolare. Volevo pubblicarlo già la settimana scorsa, ma la mia connessione internet non ha collaborato e sono stata costretta a farlo marcire nelle bozze.
Comunque, è nato perché, mentre girovagavo su Tumblr senza una meta, mi sono imbattuta in una serie di fotografie delle librerie più belle del mondo. Scavando più a fondo, ho scoperto che a Marzo la BBC ha stilato una classifica delle dieci librerie più belle del mondo e... sono rimasta letteralmente incantata. Così, ho pensato di mostrarle anche a voi *-* queste librerie sono davvero meravigliose, mi trasferirei dall'altra parte del mondo solo per poterci entrare ogni giorno!
Sono sicura che faranno lo stesso effetto anche su di voi.


Polare Bookstore, Maastricht
In origine era una chiesa domenicana del tredicesimo secolo, ora il Polare Bookstore è sicuramente una libreria che innalza la lettura a livello di... esperienza religiosa. Purtroppo, però, a Febbraio i proprietari hanno dichiarato bancarotta e la libreria si mantiene in vita solo grazie a petizioni e una campagna di finanziamento collettivo avviata dal personale.



















El Ateneo, Buenos Aires
Questa libreria mi fa letteralmente venire gli occhi a cuoricino. Creata in quello che era il Teatro Grand Splendid, oggi è un richiamo irresistibile per i lettori un po'... drammatici. Tra palchetti in cui poter leggere, affreschi sul soffitto e lo splendore di quello che è un teatro a tutti gli effetti, per me funge proprio da calamita. Voglio andarci. Tipo ADESSO.


















Libreria Acqua Alta, Venezia.
La BBC la definisce "l'unica libreria subacquea del mondo". Infatti, l'acqua alta veneziana causa non pochi problemi ai gestori di questo piccolo angolino magico. La cosa, però, si risolve con semplicità: basta spostare i libri sui ripiani più alti e il gioco è fatto! Per le strade di Venezia la gente cammina con gli stivaloni, ma la Libreria Acqua Alta resta aperta e sguazza nel suo elemento.


















Libreria Avant-Garde, Nanjing
Non la mia preferita tra quelle in lista, devo essere sincera, ma ha comunque il suo fascino. Sorge al posto di quello che era un parcheggio, in passato utilizzato anche come rifugio anti atomico. Occupa ben 4000 mq e al suo interno c'è la replica di un dipinto di Rodin.















El Péndulo, Città del Messico
I clienti di questa libreria possono girovagare tra gli scaffali (e la vegetazione), oppure prender posto al caffè interno e ascoltare musica live. Per il ventesimo anniversario dell'apertura, sono stati distribuiti 1000 libri gratis. Tutti, però, erano contrassegnati da un bigliettino: "Questo è un libro gratuito. Leggilo e poi lascialo in un altro posto pubblico". Geniale.


















Livaria Lello, Oporto
Una libreria tutta Art Nouveau, con le sue curve e le colonne. È aperta fin dagli inizi dell'Ottocento e io la trovo semplicemente meravigliosa.
Attenzione, Potterhead! Se questa libreria vi dà un senso di deja vu, è perché al suo interno sono state girare le scene del Ghirigoro!


















Bart's Books, California
Si definisce "il più grande negozio di libri all'aperto del mondo". Creata nel 1964 da Richard Bartinsdale che, semplicemente, voleva un posto in cui vendere i libri che non voleva più, ha una particolarità: una buona parte delle vendite avvengono ancora secondo le regole del codice d'onore e i passanti possono acquistare libri lasciando il denaro dovuto in una lattina da caffè. 



Shakespeare & Company, Parigi
Io amo questa libreria. Non l'ho mai vista dal vivo, ma la amo. Aperta sulla Rive Gauche nel 1951, da un americano, George Whitman, e gestita dalla figlia Sylvia fino alla sua scomparsa, 3 anni fa, è stato meta abituale di scrittori della beat generation, come Allen Ginsberg e William S. Burroughs. Da sempre la libreria, che è anche biblioteca, con possibilità di noleggiare opere, fornisce un servizio extra: agli scrittori in transito viene offerto il pernotto gratuito: al piano superiore dell'edificio ci sono infatti 13 letti che Whitman aveva voluto "mettere a disposizione" degli autori in transito nella Ville Lumière. Non è meraviglioso? E guardate quant'è bella e pittoresca ç_ç




















Corso Como, Milano
Seconda libreria nostrana a comparire in questa lista, anche se non è che mi faccia impazzire. La trovo molto fredda. La libreria, all'interno del complesso creato da Carla Sozzani, fornisce un repertorio di pubblicazioni d'arte, design, cultura e moda. Un settore ben specifico, per intenderci!


















Honesty Bookshop, Hay-on-Wye
Ecco. Ho appena consegnato il mio cuore a questo angolino gallese. La piccola città, al confine con l'Inghilterra, è un luogo per librofili, con un festival della letteratura in atto ormai da oltre 25 anni, e descritto da Bill Clinton come una "Woodstock dello spirito". Una trentina di librerie animano le sue stradine. Sbavo. Che meraviglia.




























Cosa ne pensate? Io sono completamente innamorata dell'ultima. Voglio trasferirmi a Hay-on-Wye. Dev'essere una cosa meravigliosa!
Che bello, che bello, che bello ç_ç

23 commenti:

  1. Credo di essermi appena innamorata *----* quelle di Oporto e di Parigi sono bellissime (anche se essendo una potterhead potrei essere un po' di parte!)

    RispondiElimina
  2. Hay-on-Wye, Oporto, Città del Messico e Maastricht sono *-*

    RispondiElimina
  3. Quella di Venezia è il mio sogno realizzabile *-*
    La Shakespeare & Co. è meravigliosa, quando sono andata a Parigi è stata una delle mete obbligate... anche se non ho comprato nulla ho fatto un sacco di foto ^____^

    RispondiElimina
  4. L'ultima non la conoscevo ♥ Mi sa che mi trasferisco anche io ♥

    RispondiElimina
  5. woooooow Ho visto la libreria acqua alta di venezia ed è davvero particolare, unica nel suo genere!
    Paradisi terrestri *-*

    RispondiElimina
  6. Mi sa che andrò a visitare quella di Venezia! ** Mi è pure vicina (solo 30 minuti di treno) ^^
    Oddio, chissà che incubo essere un bookaholic a Venezia! O.O Io mi sparerei! Non potrei mai convivere con l'ansia che i miei libri, da un momento all'altro, potrebbero essere distrutti! D:
    Che potrebbero raggiungere i libricini di Alaska (di Cercando Alaska) nel paradiso dei libri ç_ç
    No, no, no...
    P.S. quella di Buenos Aires è *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah effettivamente posso capirti. Ogni volta che piove, io corro avanti e indietro per la mia camera buttando asciugamani sui libri per paura che l'acqua possa entrare da qualche fessura (?).

      Elimina
  7. Anche io avevo spulciato la classifica della BBC <3
    Sono meravigliose, ognuna a modo suo...anche se quella di Milano non mi piace proprio, son sincera >.<

    Shakespeare & Company da quando ho letto Anna and the french kiss è entrata nella top list dei posti da visitare a tutti i costi *w* della serie "lasciatemi qui a morire" xD
    Quelle di Buenos Aires e Hay-on-Wye si piazzano al secondo e terzo posto, favolose :3

    Le scene al Ghirigoro, o mammetta, è veeero! asdfghjkl *aggiunge anche questa alla lista*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna and the french kiss ancora mi manca! Ma dopo questa...*_*

      Elimina
  8. ma che meraviglia tutte queste librerie <3

    RispondiElimina
  9. Quella di Oporto è spettacolare! E oltre ricordare il Ghirigoro, sembra anche la libreria de la bella e la bestia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! E' la prima cosa che ho pensato! *_*

      Elimina
  10. L'ultima è da aaawwww *o* Voglio trasferirmi lì! Stupenda anche quella di Oporto, mentre quella di Milano non mi piace assolutamente!

    RispondiElimina
  11. OH MIO DIO *^*
    Ce ne sono di bellissime! Ho assolutamente bisogno di organizzare un viaggio aahahah

    RispondiElimina
  12. Wow!!! *-*
    Quella di Venezia è davvero bellissima!! :D

    RispondiElimina
  13. Ohhh la libreria di Porto è da sempre la mia preferita, ma non conoscevo Hay-on-Wye... Vorrei proprio andare a quel festival <3 <3

    RispondiElimina
  14. OH MY GOD!!!!!!!!!!!!!!!!!!*________*..quella di Buenos Aires è una meraviglia..*_________*

    RispondiElimina
  15. Tra queste, sono stata alla Shakespeare & Company e merita..è splendida! *----*
    Lasciatemi da Bart's Books e mi farete felice! ♥________________♥

    RispondiElimina
  16. Che librerie meravigliose!
    Le mie preferite sono la Polare Bookstore di Maastricht e la Honesty Bookshop di Hay-on-Wye, voglio assolutamente visitarle di persona!

    RispondiElimina
  17. Sono tutte fantastiche! *-* Ma quelle di Buenos Aires, di Città del Messico e Hay-on-Wye le devo visitare assolutamente! Vado a fare le valigie...

    RispondiElimina
  18. *_* Quelle di Oporto e Buenos Aires sono uno spettacolo! La libreria di Città del Messico è invece l'esempio di come secondo me dovrebbero essere le librerie anche da noi. Che dite, organizziamo un viaggio e ci giriamo tutte queste librerie? :D

    RispondiElimina
  19. fra un mese sarò a buenos aires... non vedo l'ora!

    quella del galles è strepitosa

    RispondiElimina