giovedì 9 gennaio 2014

Recensione | Per una volta nella vita - Rainbow Rowell

Alla fine, ci arrivo anche io.
Sono in un ritardo madornale nel leggere e amare questo libro. Ma meglio tardi che mai! Eccomi pronta a riversare il mio mare di parole in lode, onore e venerazione di Per una volta nella vita di Rainbow Rowell.
Per una volta nella vita
RAINBOW ROWELL 



 Piemme Open ▲ Brossura 349 pagine ▲ 15.50€ 

TRAMA: « Eleanor è appena arrivata in città. La chioma riccia rosso fuoco e l'abbigliamento improbabile, ha lo sguardo basso di chi, in pasto al mondo, fa fatica a sopravvivere. Park ha tratti orientali che ha preso dalla madre coreana e veste sempre di nero. La musica è il suo rifugio per tenersi fuori dai guai. La loro storia inizia una mattina, sul bus che li porta a scuola. Park è immerso nella lettura dei suoi fumetti e perso tra le note degli Smiths, Eleanor si siede accanto a lui. Nessun altro le ha fatto posto, perché è nuova e parecchio strana. Il loro amore nasce dai silenzi, dagli sguardi lanciati appena l'altro è distratto. E li coglie alla sprovvista, perché nessuno dei due è abituato a essere il centro della vita di qualcuno. Tra insicurezze e paure, Eleanor e Park si scambiano il regalo più grande: amare quello che l'altro odia di sé, perché è esattamente ciò che lo rende speciale. Sarà la loro forza, perché anche se Eleanor non sopporta quegli sfigati di Romeo e Giulietta, anche il loro legame deve fare i conti con un bel po' di ostacoli, primo fra tutti la famiglia di lei, dove il patrigno tiranneggia incontrastato. Riusciranno, per una volta nella vita, ad avere ciò che desiderano? »

Siamo in Omaha, America. 1986. Eleanor, capelli rosso acceso, fisico non esattamente esile, gusto stravagante nel vestire, sale per la prima volta sull'autobus.
E' la cronaca di una figuraccia annunciata. Tutti sanno benissimo che l'autobus per il nuovo arrivato è una giungla meschina. Peggio che mai se la nuova arrivata è talmente strana e ginger da meritarsi all'istante il soprannome "Big Red".
Nessuno le cederà la metà del sediolino, se sono così fortunati da averne uno tutto per loro. Eppure lei dovrà sedersi.
Park, asiatico, abbastanza vicino al gruppo dei ragazzi popolari da goderne della protezione, ma non abbastanza per farne parte, annulla l'ampasse: imprecando, ordina a Eleanor di sedersi accanto a lui.


Così inizia questa delicata, sgangherata, umana storia d'amore. Rainbow Rowell ha assemblato la coppia più improbabile che si potesse immaginare e, con una maestria incredibile, le ha dato vita e il tutto funziona. Come se fosse la cosa più naturale del mondo, perché lo è.
Rainbow Rowell è riuscita a fare una cosa incredibile, attraverso le pagine di questo libro: mi ha dato l'impressione di leggere una fiaba reale. Una storia, una storia inventata, così vera, così organica, così naturale che sembra respirare.

Come?
Punto primo: il modo in cui nasce la storia di Eleanor e Park. Non ci sono colpi di fulmine. Non c'è nessun maledettissimo "la vidi, l'amai, lei mi amò anche se sembrava non fare caso a me, ci baciammo, avemmo una carovana di figli, possibilmente con poteri soprannaturali, perché io sono un vampiro-lupomannaro con quattro ali e dieci reni". 
Quando si incontrano per la prima volta, Park è imbarazzato dall'aspetto di Eleanor, ma anche rassicurato, perché è sempre stato lui, quello strano. 
Eleanor, invece, spera solo vivamente che non la mangino viva. Soprattutto quello asiatico che le ha imprecato contro per farla sedere.

Iniziano a piacersi gradualmente, attraverso le pagine dei fumetti che Eleanor sbircia e le cassette che si scambiano. 

Punto secondo: i personaggi. 
Non c'è un personaggio in questo libro che non dimostri i tratti di una caratterizzazione a tutto tondo, anche se gli viene dedicato poco spazio. Questo dimostra che "avere poco spazio" non è una giustificazione per un personaggio piatto. Non ci sono personalità standardizzate, in questo romanzo. Esattamente come succede nella vita reale. Il patrigno di Eleanor, violento e alcolizzato, almeno per un Natale si impegna al massimo per dare a tutti i figli un regalo bello, nonostante la povertà in cui verte la famiglia. La madre di Park, estetista e parrucchiera, che inizialmente giudica Eleanor dal suo aspetto fisico, come si ci aspetterebbe da lei, cambia idea vedendo che Eleanor fa parte di una famiglia numerosa e povera, proprio come era la sua in Corea. I personaggi di questo libro sono umani. Veri.

Lo sono anche le situazioni. La famiglia di Park è una famiglia assolutamente normale, affiatata e piena d'amore, ma ce ne vengono mostrati anche i lati negativi. Così come ci vengono mostrati i lati positivi della situazione estremamente sfavorevole di Eleanor.

Inoltre, a quale entità divina superiore devo dedicare un altarino per avermi finalmente dato un personaggio femminile come Eleanor?
Eleanor è grassa. Eleanor si sente brutta. Eleanor non si veste bene. E, per grazia divina, non appare improvvisamente un'amica che ha guardato i video di Clio MakeUp facendo scoprire a Eleanor che, con una gonna e un po' di trucco, in realtà lei è la ragazza più bella della scuola. Eleanor non si ritrova improvvisamente uno stuolo di spasimanti di cui non si era accorta perché aveva avuto gli occhi foderati dalla sua sensazione adolescenziale di inadeguatezza. Eleanor resta quello che è. E il suo aspetto o la sua insicurezza non le impediscono di sentirsi a suo agio nello scoprire l'intimità con Park. Rainbow Rowell dovrebbe essere insignita con il titolo di presidente indiscussa della Terra, per aver inventato Eleanor.

Infine, lo stile della Rowell. Le sue parole sono fatte di quella magia delicata di cui si legge nelle fiabe. La sua prosa è poetica, ma anche spiritosa e pungente. Si legge con estremo piacere.
La scelta di alternare il punto di vista tra quello di Eleanor e Park non irrita come avrei pensato, anzi. E' la soluzione più logica e naturale per raccontare questa storia. 

Voglio dire altre poche parole sulla scelta del titolo italiano. "Per una volta nella vita" non ha niente a che fare con il romanzo che ho letto. "Eleanor & Park" ne è la perfetta sintesi.

"Per una volta nella vita" ha un che di supplichevole, il che mi fa sentire male per entrambi i protagonisti. Nessuno dei due, per quanto possano essere in difficoltà, supplica. Questo titolo sembra dire "La mia vita fa schifo ma, per una volta nella vita, almeno, sto bene."
No.
Una delle cose che ho adorato in Eleanor, è la sua dignità. Quel suo difendersi, tenendo la testa alta, anche a costo di sembrare una persona difficile e chiusa. E la naturalezza con cui accetta la sua vita, nonostante tutto. 
"Per una volta nella vita" è un titolo che le farebbe schifo, lo so per certo. Nemmeno io avrei letto un libro che si chiama "Per una volta nella vita". E' un titolo banale, tra le altre cose.
"Eleanor & Park" ci dice, invece, che il romanzo è la storia di Eleanor, la storia di Park e la storia di Eleanor & Park, insieme. Non c'è sintesi più giusta. E' un titolo semplice, ma azzeccatissimo.

E, se posso mettere una piccola nota personalissima, in questo libro vengono citati i Beatles, Doctor Who e Ritorno al Futuro. Ho la sensazione che io e Rainbow Rowell dovremmo essere amiche.

Do a questo libro cinque Wolverine, a cuor leggero. Considerando che anche John Green (Mr Ho Scritto I Libri Che Mys Vuole Leggere) lo ha adorato, mi sento in una botte di ferro.

Prima di lasciarvi liberi di assalire gli store online e le librerie (se non state già stringendo compulsivamente questo libro tra le mani), vi voglio lasciare un paio di link.
In primis, il sito della Rowell, nel quale troverete risposte interessantissime a domande tipo "Eleanor è davvero grassa, o PENSA di essere grassa?" o "Perché Park è coreano?" (...) e anche un bellissimo post con le playlist del libro commentate dalla stessa Rowell.
Poi, il tumblr di Simini Blocker, la bravissima autrice delle fan art postate qui. Non sono meravigliose? *_*

Giuro, ho finito. Grazie per aver sopportato pazientemente il mio infinito amore per questo libro tradotto in deliranti scleri.
Vi sarei ancora più grata se poteste sclerare allegramente con me nei commenti *_*
Voi cosa ne pensate di questo libro? L'avete letto? Lo leggerete? Let me know!




33 commenti:

  1. Hai ufficialmente abbattuto ogni mia reticenza verso il libro. Lo voglio ADESSO. XD
    Grande recensione Mys.
    Dammi un parere tu che lo hai già letto: potrei azzardarmi in inglese?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *O* Thanks!
      Dovrei leggerlo anche in originale per essere sicura, ma penso proprio che sì, in inglese è abbordabilissimo. E fai tanto bene a prenderlo in inglese perché, oltre al titolo, anche la copertina italiana lascia a desiderare. Quella della versione inglese, invece è adorabile.
      Vai, hai la mia benedizione XD

      Elimina
  2. Mys che recensione favolosa *-----*
    Questo libro era già nella mia wishlist da un paio di giorni ma ora sento il bisogno di correre in libreria o rincorrere un corriere di Amazon per averlo! :D della stessa autrice avevo visto anche Fangirl, la Rowell sembra una donna geniale e se lo dice anche mastro John Green allora dobbiamo fidarci *-*
    Le fan art sono qualcosa di meraviglioso *-----------------*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! *_*
      Io sto aspettando di finire Mangia Prega Ama per attaccare Fangirl! (Sto aspettando anche che Mel finisca la Storia Infinita, così lo leggiamo insieme *_*) Non vedo l'ora!
      Mi sono innamorata di quelle fan art. Fantastiche ** Sono contenta che la Rowell le abbia viste XD

      Elimina
  3. Vorrei tanto leggerlo anch'io.. mi ispira moltissimo. Bellissime le tue parole.
    Sono d'accordo anch'io per quanto riguarda il titolo italiano.. e anche per la copertina, secondo me quella originale era molto più adatta..
    A presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, mi ero dimenticata di citare anche la copertina. Hai perfettamente ragione, quella originale (entrambe) sono molto più azzeccate. E anche molto più carine :3

      Elimina
  4. Tanto amore per questo libro. E' tenerezza pura.
    :)

    RispondiElimina
  5. Ahh complimenti Mys bellissima recensione! E' da tempo che voglio leggere qualcosa della Rowell, ho tipo inserito e tolto entrambi Fangirl e questo libro dal carrello più e più volte. Una protagonista fuori dallo stereotipo della protagonista e tutto il resto, ora sono curiosissima mm....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie **
      Non voglio spingerti all'acquisto compulsivo di questi libri ma PRENDILIII! *____*
      Fidati. Mi ringrazierai *_*

      Elimina
  6. Aaaah, lo voglio *___* Mys, tu lo hai letto in italiano o in inglese? Se l'hai letto in inglese, com'è? Non è troppo difficile, vero?
    Bellissima recensionee :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho letto in italiano, ma ho sbirciato un po' Fangirl (nota per Mel: solo un po', giuro NONTIARRABBIARE) e lo stile della Rowell mi pare molto scorrevole anche in inglese, quindi direi di no, non è troppo difficile :3
      Grazie! :3

      Elimina
    2. Lo sai che ti stalkero, eh? u_u

      Elimina
  7. Lo leggerò sicuramente <3 complimenti per la recensione Mys :)
    Mi ha fatto morire quando hai parlato di Eleanor xD e sono d'accordissimo U.U tutte queste protagoniste supertimidonechesisentonogoffesonoinrealtàmissuniverso...tzè, pussa via! Anche in Fangirl i suoi personaggi sono tutto fuorchè modelle/i. Santissima donna! Ci voleva una ventata di realismo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Claudia *_*
      Aaah! Non vedo l'ora di leggere Fangirl.
      Penso di essermi presa una literary crush per la Rowell. Penso che mi procurerò tutti i suoi libri.
      ...ma è solo una sensazione, eh XD

      Elimina
  8. Lo voglio leggere disperatamente: la Rowell mi ha conquistata con Fangirl, e tutte le belle recensioni di questo qua mi stanno più che convincendo.
    E che bella la protagonista grassa... l'unico altro libro che ho letto dove la protagonista non è una super modella di quindici anni che Naomi Campbell a confronto è un rospo è stato Maskerade.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco Maskerade, ma visto che il mondo ha bisogno di protagoniste grasse e fiere, gli darò un'occhiata *o*

      Elimina
  9. Mi hai conquistata. DEVO leggerlo. u_u
    Già solo per la particolarità dei personaggi, che si discostano dai cliché, mi incuriosisce assai (mettiamoci che ho un debole per i ragazzi asiatici e capirai che Park mi attira alquanto. XD).
    Sembra avere tutte le carte in regola per piacermi sia per trama che per personaggi e stile, quindi finisce subito in wishlist!
    Grazie per questa splendida recensione! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al mio segnale, scatenate l'inferno XDDD
      Amerai Park *_* giuro. Se già parte avvantaggiato, allora, è già la cronaca di una cotta annunciata. Finalmente un bookboyfriend come si deve.
      Grazie a te per i complimenti! <3

      Elimina
  10. Ti dico la verità, fammi prima sapere se c'è spoiler in questa recensione perchè lo sto leggendo adesso :D Ho comunque visto i 5 wolverini :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In generale, cerco sempre di scrivere recensioni spoiler free. In questa ho fatto riferimento a qualche particolare della trama, ma niente di che.
      Se vuoi andare sul sicuro, fidati sulla parola: è un libro bellissimo XDD

      Elimina
  11. Amo amo amo questa recensione *_* avevo già capito che questo era il MIO libro ed è per questo che l'ho comprato ad occhi chiusi, sentivo di appartenere a questo libro. Ora dopo aver letto questa recensione ne ho avuto ancor di più la conferma e ora appena di libererò di scadenze da rispettare mi fionderò tra queste pagine! Grazie <3 siete fonte del mio esaurimento e della mia pazzia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. adfadsgfa Grazie Gee Gee! *__*
      Sì, mi sa che questo libro ti piacerà da impazzire *w* ti ci vedo ad amarlo.

      Elimina
    2. Succederà, ne sono certa e poi potremo fangirlare senza pietà insieme *w* non vedo l'ora!

      Elimina
  12. Ooh io proprio non posso fare a meno di gioire quando trovo libri del genere in cui non ci sono i soliti cliché e i personaggi sono quantomeno verosimili. Aggiungo subito anche questo alla mia wishlist u.u

    Un bacio ^^
    Teensy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *_* Non te ne pentirai!
      Un bacione!

      Elimina
  13. Che bella recensione!! :D Io lo sto leggendo in questo periodo, anche se sto andando lentissima perchè ultimamente ho troppo poco tempo per leggere!! D:
    Lo sto adorando anch'io...spero di riuscire a finirlo stasera!! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! *_*
      Io l'ho letto in pochissimo tempo, invece XD non appena avevo due minuti riprendevo la lettura. E in genere nemmeno io ho molto tempo per leggere çOç

      Elimina
  14. Dio santissimo!! Non vedo l'ora che mi arrivi, DEVE ESSERE MIO!!! *_*
    Ps. Taggata ;)
    http://frannieinthepages.blogspot.it/2014/01/tag-looking-ahead-2014.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che lo adorerai ^^
      Ps. Hai taggato Mel, non me ;)

      Elimina
  15. Sai che avevo leggiucchiato già la tua recensione e mi sono innamorata, attraverso le tue parole, di questo libro? Poi lo ammetto ci sono alcuni elementi della trama che mi hanno conquistata prima che si potesse far altro. Gli elementi sono: Park. Park è coreano e io ho un debole per la Corea.
    Poi c'è Eleonor: un personaggio così vero che mi sembra di aver già letto il libro! Massì, perché supera i cliché degli ultimi anni: la bella imbranata che non sa di essere bella o non è bella, ma piace a tutti (?!?). E niente amiche con i superpoteri, niente miracoli che trasformano l'anatroccolo nel cigno che è in realtà.
    È un romanzo che parla di quotidianità, di normalità che, una volta tanto, è quel che ci vuole.
    p.s. Le citazioni! *.* Adoro che le citazioni all'interno dei romanzi.
    p.p.s. Grazie per questa recensione magica e accurata!

    RispondiElimina
  16. Io lo voglio leggere in inglese, ma lo desidero davvero tantissimo *---*
    "la vidi, l'amai, lei mi amò anche se sembrava non fare caso a me, ci baciammo, avemmo una carovana di figli, possibilmente con poteri soprannaturali, perché io sono un vampiro-lupomannaro con quattro ali e dieci reni". muoio Mys hahahahaha

    RispondiElimina